6 strategie per costruire relazioni migliori con gli studenti

 6 strategie per costruire relazioni migliori con gli studenti

Leslie Miller

Un giorno, Alyssa, una studentessa di terza media, è arrivata nella nostra scuola media indossando una bandana viola come fascia per capelli, pur sapendo che il codice di abbigliamento della nostra scuola non consente di indossare bandane. Sebbene sembrasse un problema semplice da risolvere, quella mattina ho trovato un altro insegnante che bussava alla mia porta, chiedendomi di dire ad Alyssa di togliersi la bandana. Ha detto che non si sentiva a suo agio nel gestire la questione.ma sapevo di poter convincere Alyssa a seguire le regole perché si fidava di me.

Quel giorno ho preso Alyssa da parte e abbiamo parlato in privato del motivo per cui le bandane non erano permesse a scuola. Le ho assicurato che capivo il motivo per cui voleva indossare la fascia e le ho anche offerto la possibilità di indossarne una diversa. Dopo la nostra conversazione, Alyssa è andata tranquillamente in bagno ed è tornata in classe senza la bandana in testa.

Guarda anche: 7 modi per eseguire correttamente le pratiche di recupero

Questo incontro, apparentemente di poco conto, mi ha ricordato il potere delle relazioni positive nelle scuole e il motivo per cui gli insegnanti devono essere intenzionati a costruirle. In classe, le relazioni positive sono il fondamento del successo dell'apprendimento. Tuttavia, come insegnanti, a volte trascuriamo di dedicare del tempo a conoscere i nostri studenti come persone, il che può creare barriere all'apprendimento e rendere anche piccole interazioni(o conflitti) impegnativi da gestire.

Alyssa non era una studentessa perfetta e la matematica non le veniva facile, ma si impegnava molto nella mia classe. Faceva domande e veniva anche prima e dopo le lezioni per un ulteriore aiuto o semplicemente per parlare della sua vita sociale. Si è fidata di me perché ho lavorato duramente per costruire un rapporto con lei dimostrando che la rispettavo e mi preoccupavo del suo benessere.

Molti insegnanti si sentono sotto pressione per la copertura dei contenuti e per affrontare molti altri compiti legati al lavoro. Tuttavia, ho scoperto che investire tempo presto e spesso per conoscere gli studenti, apportando piccoli cambiamenti nella nostra classe, crea un ambiente in cui sono motivati ad avere successo. Ecco sei strategie che uso per costruire relazioni migliori con i miei studenti.

1. Imparare i nomi in modo rapido e corretto. Troppo spesso gli studenti, soprattutto quelli emarginati, si sentono invisibili nelle nostre scuole. Valorizzate la diversità e l'identità degli studenti imparando rapidamente i nomi e pronunciandoli correttamente. Utilizzate i soprannomi solo se gli studenti li preferiscono; non create mai un soprannome per uno studente, perché questo lo priva dell'identità che è insita nel nome. Ogni anno, il primo giorno di scuola, ho il mioGli studenti creano delle tende con i nomi e pronunciano correttamente i loro nomi per me. Mi esercito a pronunciare spesso i loro nomi. Riprendo le tende con i nomi e le distribuisco a ogni ora di lezione finché non ho imparato tutti i nomi degli studenti. Saluto ogni studente alla porta per nome prima della lezione.

2. Gli studenti non sono mai troppo grandi per fare spettacolo. Aiutate gli studenti a sentirsi più di un semplice studente, permettendo loro di portare qualcosa che li rappresenti, la loro cultura o qualche attività che amano fare all'inizio dell'anno. Programmate ogni giorno da cinque a dieci minuti per alcuni studenti per condividere ciò che hanno portato, fino a quando non ne avrete dato l'opportunità a tutti i membri della classe. Nelle mie classi, gli studenti hanno portato foto di bambini diUna volta la mia allieva Hannah ha portato il suo ukulele e ha cantato una canzone alla classe. Ha trasformato lo show-and-tell in una festa e i miei studenti ne hanno apprezzato ogni minuto.

3. Pubblicare le foto e i lavori degli studenti. Gli insegnanti delle elementari sono molto bravi a condividere il lavoro degli studenti, ma quelli delle medie e delle superiori spesso trascurano questa importante pratica, ritenendola superflua per gli studenti più grandi. Ho scoperto che gli studenti più grandi hanno ancora bisogno di sentirsi ricordare che si dà valore al loro lavoro. Quando i miei studenti partecipano alla mostra e al racconto, ad esempio, li fotografo. Le foto vengono poi stampate e pubblicate su un sito internet.Gli studenti amano vedere come sono cambiati nel corso dell'anno, perché si rendono conto che la loro crescita e il loro sviluppo non sono solo fisici, ma anche intellettuali ed emotivi. Inoltre, gli studenti sono molto orgogliosi quando il loro lavoro esemplare, come i progetti matematici individuali e il lavoro di gruppo sui compiti matematici, viene esposto e celebrato.

close modal ©Theresa Montgomery Cicely Woodard parla ai suoi studenti durante una lezione di STEM. ©Theresa Montgomery Cicely Woodard parla ai suoi studenti durante una lezione di STEM.

4. Assegnare i posti e cambiarli spesso. Sappiamo tutti che gli studenti delle scuole medie non vanno sempre d'accordo, ma quando hanno l'opportunità di lavorare insieme, imparano a conoscersi e scoprono come lavorare insieme anche se sono diversi. Nella mia classe di matematica alle medie faccio sedere i miei studenti in tavoli, assegnandoli a tavoli di tre o quattro studenti ciascuno; poi cambiano posto una volta alla settimana utilizzando un sistema di casualità online.Dopo ogni cambio, gli studenti rispondono a una domanda veloce, come "Con chi vorresti cenare e perché?", per conoscere le persone al loro tavolo prima di passare una settimana a collaborare con loro su compiti matematici.

5. Trovate piccoli modi per entrare in contatto. Nella mia classe di prima media, il lunedì mattina o dopo la pausa abbiamo spesso l'ora del cerchio. Ci mettiamo in cerchio e ci passiamo una palla. La persona con la palla condivide un complimento su un'altra persona nel cerchio, su ciò che ha fatto durante il fine settimana o la pausa, o su come si sente in questo momento e perché. Una volta uno studente ha partecipato allo yoga della capra per il compleanno di un amico durante il fine settimana. EravamoTutti incuriositi dalle sue foto di capre che camminano sulla schiena durante la lezione di yoga! Se dimentico l'ora di cerchio del lunedì, i miei studenti me lo ricordano sempre. Inoltre insistono sempre perché anch'io condivida. Anche se può sembrare che ogni minuto sia necessario per superare i contenuti accademici, ho imparato che un investimento di cinque minuti una volta alla settimana per imparare a conoscersi è inestimabile per i miei studenti e costruisce un rapporto di fiducia reciproca.una migliore cultura nella mia classe.

6. Ascoltate semplicemente. Come insegnanti, spesso sentiamo di dover mantenere una distanza professionale dai nostri studenti, ma ho scoperto che prendersi del tempo per fare due chiacchiere può aiutare ad abbattere le barriere all'apprendimento. Poiché mi sono resa accessibile, alcuni dei miei studenti mi raccontano storie della loro vita durante i cinque minuti che intercorrono tra una lezione e l'altra. Smetto di fare quello che sto facendo, li guardo negli occhi e li ascolto. Adoro vedereI loro occhi si illuminano quando mi raccontano queste storie, e questi incontri mi lasciano sempre un po' più consapevole di chi sono come persone.

Tutti gli studenti meritano di avere nelle loro scuole degli adulti che si preoccupano di loro al punto da essere intenzionati a costruire relazioni positive che diano loro lo spazio per sbagliare e imparare. Se ci aspettiamo davvero che i nostri studenti imparino con noi, devono sapere che ci preoccupiamo per loro. Hanno anche bisogno di opportunità per imparare a conoscersi a vicenda, in modo da poter costruire una comunità in cui crescere insieme.come discenti.

Guarda anche: Perché gli studenti dovrebbero scrivere in tutte le materie

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.