7 domande da porre ai genitori all'inizio dell'anno

 7 domande da porre ai genitori all'inizio dell'anno

Leslie Miller

Come insegnante agli inizi, sapevo che era importante entrare in contatto con i genitori e costruire con loro un rapporto positivo, ma a volte non ero sicura di come farlo. Entro la prima settimana di scuola, chiamavo tutti i genitori o i tutori dei miei studenti, mi presentavo e raccontavo loro un po' di quello che potevano aspettarsi per i loro figli nella mia classe quell'anno.

A posteriori, vorrei aver fatto più domande sul loro bambino e aver ascoltato di più quello che avevano da dire. Dopo 20 anni di esperienza e dopo aver mandato mio figlio a scuola, ecco alcune domande che farei ai genitori con l'intenzione di costruire una collaborazione per sostenere l'apprendimento del loro bambino.

Guarda anche: 3 modi per attivare il coinvolgimento degli studenti

7 domande preziose

  1. Quali sono, secondo lei, i punti di forza o le abilità più importanti di suo figlio? Mi racconti un momento in cui ha visto suo figlio dimostrare queste abilità.
  2. Il prossimo giugno, cosa sperate che vostro figlio dica della sua esperienza scolastica di quest'anno? Qual è la storia che sperate che racconti?
  3. Com'è stata la sua esperienza in questa classe? Come ricorda quell'anno di scuola?
  4. Quali sono le vostre paure o preoccupazioni per vostro figlio in questo anno scolastico?
  5. Come e quando volete che vi contatti quest'anno? Su cosa sperate che vi comunichi?
  6. C'è qualcos'altro che potete dirmi di vostro figlio e che pensate possa aiutarmi a sostenere il suo apprendimento?
  7. C'è una domanda che spera che le faccia su suo figlio?

Sebbene l'ideale sarebbe che gli insegnanti potessero incontrare ogni genitore e avere questo tipo di conversazione di persona, riconosco che le nostre scuole non sono allineate a questa priorità e che non ne abbiamo il tempo. Credo che sia possibile per gli insegnanti delle classi autonome fare telefonate a circa 20-35 famiglie - e so che ne vale la pena. Per gli insegnanti delle scuole medie e superiori, mi chiedo seQueste domande potrebbero essere poste telefonicamente per un certo periodo di tempo, oppure tramite e-mail o sondaggi cartacei, o ancora in una sorta di innovativa Back to School Night in cui i genitori condividono i loro pensieri e sentimenti piuttosto che gli insegnanti parlano ai genitori.

Sebbene abbia una grande esperienza nel campo dell'istruzione, credo che l'insegnante di mio figlio lo conoscerà in modi che io non conosco, che avrà un'esperienza che io non ho e che avrò bisogno di lei e mi affiderò a lei per aiutare mio figlio a trarre il meglio dalla sua esperienza in quinta elementare. Spero che leimi vede come un partner e non vedo l'ora di incontrarla il mese prossimo.

Guarda anche: Aiutare i bambini con bisogni speciali a passare alla scuola materna

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.