Aumentare le giornate di servizio con corsi di formazione a cura degli insegnanti

 Aumentare le giornate di servizio con corsi di formazione a cura degli insegnanti

Leslie Miller

Ogni anno, i distretti scolastici riservano dei giorni per l'in-service degli insegnanti. In alcuni casi, l'argomento e/o il relatore sono predeterminati dal distretto. In altri casi, i giorni di sviluppo professionale (PD) arrivano di soppiatto all'amministrazione scolastica e inevitabilmente ci si chiede: "Allora, cosa facciamo con il nostro prossimo giorno di PD?" La maggior parte degli insegnanti che conosco voterebbe per un giorno lavorativo, in cui possono lavorare nei loroLe classi sono indipendenti, soprattutto se la giornata di servizio è vicina alla data di scadenza della pagella... cosa che sembra accadere molto spesso.

Se da un lato gli amministratori vogliono esaudire i desideri degli educatori e concedere una giornata di lavoro, dall'altro sanno che la crescita professionale è importante per l'innovazione nel nostro settore. Anche gli educatori lo sanno, ma forse si sono stancati delle offerte di PD storicamente irrilevanti e/o noiose del passato.

Prima che la pandemia bloccasse tutte le conferenze di persona, gli educatori e gli amministratori viaggiavano vicino e lontano per partecipare a conferenze di più giorni per ascoltare relatori innovativi e imparare le ultime tendenze basate sulla ricerca per la loro area tematica. Queste conferenze stanno lentamente tornando dalla chiusura, ma a causa delle spese e dei giorni di assenza dalla scuola, solo pochi insegnanti possono partecipare ogni anno.

Come realizzare una conferenza interna

L'idea di una mini-conferenza interna gestita dagli insegnanti presenta molti vantaggi come alternativa alle conferenze educative fuori dal campus.

Le mini-conferenze possono essere organizzate con competenze interne. Tenete presente che c'è sempre il costo del tempo: gli educatori che si offrono volontari per pianificare e presentare una sessione stanno spendendo una risorsa preziosa: il loro tempo. Nella mia scuola, agli insegnanti viene offerta una carta regalo come apprezzamento per il volontariato (lo sanno prima di decidere di presentare).

Guarda anche: I contratti sociali favoriscono la comunità in classe

Ecco alcuni passi per iniziare a pianificare la conferenza:

  1. Utilizzate un'unità condivisa (Google o OneDrive). Tutto ciò che vi serve è un modulo di proposta, un documento condiviso e un foglio di calcolo condiviso per tenere traccia delle idee, dei presentatori e del programma.
  2. Chiedete agli insegnanti di proporre un'idea per la prossima miniconferenza circa due settimane prima della giornata di formazione. Suggerite temi come la tecnologia educativa, la gestione della classe, SEL, la cura di sé, o progetti interdisciplinari come l'integrazione dell'alfabetizzazione con la matematica (questo è perfetto per una coppia di insegnanti che presentino insieme).
  3. Alcuni insegnanti potrebbero aver bisogno di una spinta per presentare una proposta, come ad esempio: "Ehi Luke, hai pensato di presentare una proposta per il tuo progetto di scienze ambientali? Scommetto che molti dei nostri colleghi sarebbero felici di conoscere le cose interessanti che i tuoi ragazzi stanno facendo con la sostenibilità".l'ampia varietà di risorse offerte dalla vostra scuola.
  4. Una volta che le proposte sono state approvate, chiedete ai presentatori di compilare il documento condiviso che è precompilato con un calendario vuoto. I presentatori possono scegliere i loro orari e luoghi e fornire brevi descrizioni. Far fare questa fase ai presentatori stessi fa risparmiare all'organizzatore una grande quantità di tempo.
  5. Circa una settimana prima della giornata di formazione, inviate il calendario delle sessioni con le descrizioni di ogni presentazione, insieme a un foglio di calcolo condivisibile che consenta ai docenti e al personale di iscriversi a un numero prestabilito di sessioni. Ad esempio, potreste suggerire ai docenti di scegliere almeno tre sessioni delle sei previste e di designare il resto del tempo come tempo di lavoro. Man mano che i partecipanti popolano il foglio diI presentatori e i partecipanti possono vedere quali sessioni si stanno riempiendo e quali no.

Con una manciata di passaggi e alcuni documenti condivisi, la mini-conferenza viene organizzata senza un eccessivo carico di lavoro per l'organizzatore.

Guarda anche: Coding per bambini della scuola materna

Vantaggi aggiuntivi e duraturi della PD in-house

Un altro grande vantaggio di un PD interno è che gli insegnanti possono mostrare i punti salienti che di solito sono nascosti dietro le pareti dell'aula. Mentre i docenti e il personale passano da una sessione all'altra, imparano a conoscere meglio i loro colleghi, il loro programma di studio e il lavoro ingegnoso, ma non pubblicizzato, che viene svolto all'interno della scuola.

Inoltre, quando si riaprono le grandi e famose conferenze sull'istruzione, gli insegnanti che prima esitavano potrebbero sentirsi più sicuri nel presentare una proposta per parlare a una di esse. Gli amministratori amano quando uno dei loro insegnanti presenta a una conferenza, perché è un motivo di orgoglio per la scuola. Inoltre, migliora notevolmente il curriculum dell'insegnante.

Non sorprende che gli insegnanti vogliano avere la possibilità di scegliere il proprio sviluppo professionale, e una mini-conferenza offre questa possibilità. Nell'articolo di Edutopia del 2021 "Teachers Need More Relevant PD Options", Kareem Farah e Robert Barnett scrivono: "Dando agli insegnanti la possibilità di scegliere, si rispetta il loro giudizio professionale e il loro tempo, assicurando al contempo che ogni insegnante segua un corso di formazione che ritiene rilevante per loro".

Assicuratevi di seguire i partecipanti dopo l'evento con un altro modulo per chiedere un feedback (se avete bisogno di sapere chi ha partecipato a quali sessioni, impostate il modulo in modo che raccolga automaticamente il loro indirizzo e-mail; altrimenti, un sondaggio anonimo potrebbe sollecitare un feedback più sincero). La blogger Kim Lepre ha scritto dell'"EduCon" della sua scuola nel 2015 e condivide un riassunto del feedback ricevuto dopo l'evento.La principale lamentela dei partecipanti è stata che non c'era abbastanza tempo per le sessioni. Questo è ben lontano dal sentire gli educatori supplicare: "Dateci solo una giornata lavorativa!".

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.