Cinque motivi per cui abbiamo bisogno della poesia nelle scuole

 Cinque motivi per cui abbiamo bisogno della poesia nelle scuole

Leslie Miller

Sommario

Vorrei iniziare con questo: abbiamo bisogno della poesia, davvero. La poesia promuove l'alfabetizzazione, costruisce la comunità e favorisce la resilienza emotiva. Può attraversare confini che poco altro può fare. Aprile è il Mese Nazionale della Poesia. Portate un po' di poesia nei vostri cuori, nelle vostre case, nelle vostre aule e nelle vostre scuole. Ecco cinque motivi per cui abbiamo bisogno della poesia nelle nostre scuole.

Motivo n. 1: La poesia ci aiuta a conoscerci e a costruire una comunità. In questo blog ho descritto come la poesia possa essere usata all'inizio dell'anno per conoscere le origini e le caratteristiche degli studenti. La poesia può permettere ai ragazzi di dipingere schizzi della loro vita, usando la metafora, l'immaginario e il linguaggio simbolico per descrivere esperienze dolorose o parti di sé che non sono pronti a condividere. La poesia permette ai ragazzi dimettere la lingua al servizio di uno scopo interiore profondo, infrangere le regole (grammatica, punteggiatura, capitalizzazione - si pensi a E.E. Cummings) e trovare voce, rappresentazione, forse comunità.

Motivo n. 2: Quando viene letta ad alta voce, la poesia è ritmo e musica, suoni e battiti. I bambini piccoli, compresi i neonati e i bambini in età prescolare, possono non capire tutte le parole o il significato, ma sentiranno i ritmi, saranno curiosi di sapere cosa significano i suoni e forse vorranno crearne di propri. Contrariamente a quanto si crede tra i bambini, i ragazzi si appassionano alla poesia quando viene introdotta attraverso il ritmo e la rima. È la cosa piùLa più cinestesica di tutte le letterature, è fisica e corposa, attiva il cuore e l'anima e a volte aggira le trappole della nostra mente e il risultato è che la poesia ci commuove. Anche i ragazzi.

Guarda anche: Accogliere gli studenti con un sorriso

Motivo n. 3: La poesia apre spazi per la conversazione e l'ascolto, ambiti molto trascurati di un solido curriculum di English Language Arts. Pensate agli spoken word e ai poetry slam. Visitate questo articolo di Edutopia per ulteriori idee. Condivisa in questo modo, la poesia porta pubblico, un pubblico autentico, che motiva gli scrittori riluttanti (o la maggior parte degli scrittori, se è per questo).

Motivo n. 4: La poesia ha spazio per gli studenti di lingua inglese. Poiché le poesie sfidano le regole, la poesia può essere resa accessibile per gli studenti ELL: le poesie possono essere facilmente strutturate e gli studenti possono trovare il modo di esprimere la propria voce pur avendo un vocabolario limitato. Inoltre, la poesia è universale: gli studenti ELL possono conoscere o leggere le poesie nella loro lingua principale, aiutandoli a creare un ponte tra i loro mondi (questo non è così vero).per generi come la saggistica, che di questi tempi è molto diffusa).

Motivo n. 5: La poesia costruisce la resilienza nei bambini e negli adulti; favorisce l'apprendimento sociale ed emotivo. Una frase o due ben fatte in una poesia possono aiutarci a vedere un'esperienza in un modo completamente nuovo. Possiamo ottenere una comprensione che ci era sfuggita molte volte, che ci dà una nuova comprensione e forza. William Butler Yeats ha detto questo sulla poesia: "È sangue, immaginazione, intelletto che corrono insieme... Ci chiede di toccareLe nostre scuole sono luoghi in cui c'è troppo "solo cervello"; dobbiamo trovare il modo di far emergere altri modi di essere, altre modalità di apprendimento. E dobbiamo trovare il modo di parlare delle cose difficili e inspiegabili della vita: la morte e la sofferenza, ma anche la gioia profonda e la trasformazione.

A questo proposito, Jeanette Winterson, poetessa e scrittrice, afferma quanto segue:

"...Quando si dice che la poesia è un lusso, o un'opzione, o per le classi medie istruite, o che non dovrebbe essere letta a scuola perché è irrilevante, o qualsiasi altra cosa strana e stupida che si dice sulla poesia e sul suo posto nella nostra vita, sospetto che le persone che lo dicono abbiano avuto le cose piuttosto facili. Una vita dura ha bisogno di un linguaggio duro - e questo è ciò che è la poesia".è ciò che offre la letteratura: un linguaggio abbastanza potente da dire come stanno le cose. Non è un luogo in cui nascondersi, ma un luogo in cui trovare".

Un ultimo suggerimento per portare la poesia nella vostra vita: non analizzatela, non chiedete agli altri di analizzarla, non decostruitela e non cercate di darle un significato. Trovate le poesie che vi svegliano, che vi fanno sentire come se vi foste immersi in una sorgente di acqua calda minerale o in un bagno di ghiaccio; trovate le poesie che vi fanno provare una gioia o una tristezza o un piacere (quasi) irrazionali. Trovate le poesie che vi fanno venire voglia diQueste sono le poesie con cui volete giocare - dimenticate quelle che non hanno senso. Trovate quelle che comunicano con le parti più profonde del vostro essere e accoglietele.

Guarda anche: Più che evidenziare: annotazioni creative

Risorse

Se non avete ancora questi due libri, procurateveli subito!

  • Insegnare con il fuoco: la poesia che sostiene il coraggio di insegnare
  • Guidare dall'interno: la poesia che sostiene il coraggio di guidare

Anche Rethinking Schools offre risorse fantastiche:

  • Reading, Writing, And Rising Up di Linda Christensen offre una grande quantità di idee per collegare la poesia all'insegnamento della giustizia sociale.
  • Aquí y Allá/Here and There: Exploring Our Lives Through Poetry, di Elizabeth Schlessman. Un'insegnante elementare usa le poesie di Jorge Argueta per aiutare gli studenti a esprimere i loro sentimenti riguardo alla partenza da un paese per un altro.
  • "Talking Back to the World: Turning Poetic Lines into Visual Poetry", di Renée Watson. La poesia degli studenti su "ciò che mi ha cresciuto" viene trasformata in arte grafica.
  • "Remembering Mahmoud Darwish" di Naomi Shihab Nye. Lo stile riccamente descrittivo del poeta palestinese ha risuonato con le popolazioni sfollate di tutto il mondo.

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.