Lezioni per gli studenti del 21° secolo

 Lezioni per gli studenti del 21° secolo

Leslie Miller

Collaborazione, pensiero critico, comunicazione e creatività sono le 4 C di un allievo del 21° secolo, secondo la Partnership for 21st Century Learning. Dato che l'uso della tecnologia continua ad espandersi nelle scuole, vale la pena pensare a come questa tecnologia possa funzionare nei compiti progettati per sviluppare le competenze di cui i nostri studenti hanno bisogno.

Comunicazione e creatività: Podcast di narrazione personale

Le storie sono un potente strumento di apprendimento in classe. Per un'unità narrativa dell'undicesima classe, ho chiesto agli studenti di analizzare saggi narrativi classici come "Shooting an Elephant" di George Orwell e "Mother Tongue" di Amy Tan, utilizzando il tradizionale schema della trama e prestando attenzione ai dispositivi narrativi letterari. Poi, hanno esplorato le narrazioni personali contemporanee tratte da NPR Questo credo Poi ho chiesto loro di comporre un racconto personale per condividere un evento importante della loro vita.

La maggior parte dei miei studenti non aveva familiarità con i podcast, quindi come classe abbiamo esplorato alcuni episodi di NPR. This American Life serie, ascoltandoli insieme e discutendo poi le tecniche di narrazione orale. Gli studenti hanno poi scelto individualmente alcune Questo credo clip audio per approfondire la conoscenza della narrazione.

Dopo aver acquisito familiarità con il mondo del podcasting, gli studenti hanno utilizzato GarageBand per creare i propri podcast, integrando elementi come effetti sonori e musica (ho indicato i nomi degli strumenti che abbiamo utilizzato nella mia classe, ma ce ne sono molti altri che si possono utilizzare per questo tipo di incarichi).creare rappresentazioni drammatiche dei loro eventi personali.

Le storie raccontate dagli studenti sono state molto coinvolgenti e spaziavano dal lutto per la perdita della nonna all'essere circondati dai leoni in una tenda durante un safari, fino a gareggiare per la prima volta in una gara di nuoto. Attraverso la creatività e la comunicazione, gli studenti sono stati in grado di condividere un evento personale che ha arricchito la loro vita, e questa condivisione li ha ulteriormente collegati come comunità scolastica.

Pensiero critico e creatività: interpretazione visiva della poesia

Come molti insegnanti, nel corso degli anni ho scoperto che gli studenti esitano a esplorare la poesia. Tuttavia, farlo è un modo eccellente per sviluppare le capacità di pensiero critico. Per un'unità di poesia di seconda superiore, ho fatto leggere agli studenti poesie tradizionali come "Dulce et Decorum Est" di Wilfred Owen e "Perché non potevo fermarmi per la morte" di Emily Dickinson, analizzando i dispositivi poetici in esse contenuti.

Per aggiungere un elemento visivo, ho chiesto agli studenti di guardare alcune poesie contemporanee selezionate dalla Poetry Foundation. Video di poesie Alla fine della lezione ho lasciato agli studenti un po' di tempo per esplorare da soli alcuni dei video.

Hanno poi scelto una poesia da utilizzare per creare un'interpretazione visiva utilizzando iMovie o altre piattaforme di creazione video di loro scelta. Erano entusiasti di poter scegliere le loro poesie, selezionando i testi che erano significativi per loro. L'unico requisito per il video era che doveva includere un'interpretazione esplicita del tema o del messaggio della poesia.

I video creati dagli studenti erano rappresentativi delle loro interpretazioni personali e variavano nel formato, dall'azione dal vivo alle immagini fotografiche, dai disegni personali allo stop motion. Dare agli studenti la possibilità di scegliere e analizzare una poesia ha dato vita a video coinvolgenti che riflettevano le loro crescenti capacità creative e di pensiero critico.

Collaborazione: documento di ricerca di gruppo

Sebbene il lavoro collaborativo sia un'abilità necessaria nel 21° secolo, gli studenti spesso esitano a lavorare in gruppo, temendo di rimanere bloccati con tutto il lavoro. Ho affrontato questa paura in un'unità di 11° grado su Il mercante di Venezia facendo suddividere agli studenti una domanda di ricerca assegnata in tre o quattro sottoargomenti, a seconda del numero di persone nel gruppo: ogni individuo aveva la propria responsabilità mentre i gruppi esploravano il contesto culturale e contestuale dell'opera teatrale e poi scrivevano un documento di ricerca collaborativo.

Utilizzando NoodleTools, un ambiente di collaborazione virtuale, i gruppi hanno creato un progetto condiviso accessibile attraverso i loro account individuali di studenti. Hanno condiviso i loro progetti con me, così ho potuto monitorare la partecipazione del gruppo e rispondere a tutte le loro domande proprio all'interno del progetto.

Guarda anche: Oracy: l'alfabetizzazione della parola parlata

Ogni individuo era responsabile della creazione di una scheda fonte virtuale e di tre schede note virtuali sul proprio sottoargomento. Le schede fonte e le schede note sono tracciate individualmente, ma vengono compilate insieme dai gruppi online, in modo che gli studenti possano facilmente condividere e visualizzare il lavoro degli altri nell'ambiente virtuale.

Ogni gruppo ha poi creato e condiviso un Google Doc attraverso NoodleTools, e gli studenti hanno scritto le singole sezioni su un documento di gruppo. Ogni gruppo ha scritto insieme un'introduzione e ha creato insieme una pagina di riferimento in formato MLA. Il risultato per ogni gruppo è stato un singolo documento di ricerca con un contributo sia individuale che collaborativo. I miei studenti hanno trovato NoodleTools incredibilmente facile da usare, e nessuno ha riferito di aver avuto problemi con il proprio lavoro.sentirsi frustrati per aver dovuto presentare un lavoro di gruppo creato solo da uno o due individui.

Guarda anche: Strategie di comunicazione tra insegnanti e genitori per iniziare bene l'anno

Questi sono solo alcuni dei modi in cui le 4 C possono essere sviluppate attraverso la tecnologia nella classe secondaria. Il bello della tecnologia al giorno d'oggi è che ci sono molte varianti su come può migliorare l'apprendimento e la motivazione degli studenti.

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.