Quanto siete esauriti? Una scala per gli insegnanti

 Quanto siete esauriti? Una scala per gli insegnanti

Leslie Miller

Per decenni, i ricercatori hanno cercato modi per misurare il burnout. Mentre alcuni metodi hanno guadagnato popolarità nella ricerca (in particolare il Maslach Burnout Inventory), tutte le misure del burnout sono soggette a critiche. Molti sostengono che il burnout non può essere facilmente diagnosticato, per non parlare della sua comprensione, rendendo qualsiasi metodo di misurazione discutibile nella migliore delle ipotesi. Purtroppo, la mancanza di chiarezza rende più difficile perlavoratori esauriti per trovare soluzioni.

Guarda anche: Grandi pensatori: Howard Gardner sulle intelligenze multiple

La Scala del burnout di Leichtman (adattata dalla mia ricerca di tesi) cerca di fornire una chiara comprensione del processo di burnout specificamente per gli educatori. Mentre la mia ricerca di tesi si è concentrata sui nuovi insegnanti, la ricerca nel campo del burnout è coerente per gli insegnanti veterani in relazione alle quattro categorie di seguito riportate.

Sebbene ogni singolo caso di burnout abbia cause diverse, sintomi diversi e soglie variabili, esistono tendenze evidenti che possono aiutare gli insegnanti a capire quanto sono esauriti e cosa dovrebbero fare immediatamente per superare questo stadio di burnout. Questa scala ha identificato quattro livelli.

Livello 1: Appassionato ma sopraffatto

La passione per l'insegnamento può portare al burnout. È molto difficile bruciare qualcosa che non ci interessa profondamente. La passione per l'insegnamento porta all'impegno, che incoraggia a lavorare di più e ad assumere più compiti. Questo ribaltamento della scala inizia il ciclo del burnout. Di seguito sono riportati alcuni indicatori:

  • Basso senso di autoefficacia (non sono abbastanza bravo)
  • Strategie di coping negative (dipendenze, abitudini malsane)
  • Limitato perseguimento di passioni o hobby al di fuori del lavoro

Se vi riconoscete in questo primo livello di burnout, è il momento di utilizzare meccanismi di coping positivi e proattivi. Ulteriori letture possono aiutarvi ad affrontare i fattori di stress della vita applicando strategie di coping positive.

Livello 2: sopraffatti e diventati cinici

Mentre il primo livello è infuso di passione e di una serie di sentimenti positivi, il secondo livello di burnout può essere la prima volta in cui si avverte l'esaurimento. A questo punto, si inizia ad assumere un carico di lavoro ingestibile e a riversare il proprio cuore sugli studenti. Invece di vedere i risultati sperati (stipendio più alto, corsi più facili, meno scartoffie, risultati positivi nelle valutazioni e negli esami degli studenti),Questo è il momento in cui potreste iniziare a sentirvi cinici nei confronti di questa professione.

Gli indicatori sono i seguenti:

  • Alti livelli di stress
  • Rapidità di irritazione (al lavoro e a casa)
  • Portare il lavoro a casa e non completarlo
  • Sensazione di non avere mai tempo per gli amici o la famiglia
  • Senso di colpa per non aver fatto abbastanza per gli studenti

Se il livello due vi descrive, un mentore forte può aiutarvi a gestire le vostre responsabilità e a ridurre i vostri sentimenti di stress e cinismo. Capire i ruoli di mentore e mentee e come trovare un buon mentore è inestimabile.

Livello 3: cinico e prossimo all'esaurimento

Proseguendo dal secondo livello, il terzo livello di burnout raggiunge il punto più cinico. Si può avere l'impressione che sia impossibile essere un buon insegnante. In questa fase si ha la sensazione che tutti e tutto siano colpevoli dello stato dell'istruzione. Si continua ad assumere troppi compiti e a sovraccaricarsi di lavoro a scuola, ma senza la sensazione che questo possa fare la differenza. Il cinismo e ilL'esaurimento di questa fase può seguire a casa, influenzando le relazioni e il tempo trascorso al di fuori del lavoro.

Gli indicatori possono essere di questo tipo:

Guarda anche: Insegnare le abilità di gestione del tempo
  • Isolamento (dentro e fuori dal lavoro)
  • Sentimento di paranoia (ogni politica scolastica, ogni programma, ecc., è fuori per prendervi e rendere la vostra giornata di insegnamento più difficile)
  • La costante sensazione che gli obiettivi scolastici e i propri obiettivi non saranno raggiunti
  • Rifiuto di impegnarsi nello sviluppo professionale

Una volta raggiunto questo stadio, due strategie possono avere un impatto positivo e significativo: la riduzione del ruolo e il sostegno alla salute mentale al di fuori del luogo di lavoro sono entrambi modi efficaci per mitigare i danni del terzo livello di burnout.

Livello 4: Esaurimento e crollo completo

La mia sincera speranza e il mio augurio è che nessun lettore di questo articolo si identifichi con il livello quattro. Una volta raggiunto questo punto, ci sono due opzioni: abbandonare o riprendere. Il burnout si è diffuso in tutta la vostra vita, mettendo in discussione il vostro benessere personale e i vostri obiettivi professionali. Il livello quattro è una modalità di sopravvivenza pura, che porta gli insegnanti a decidere di lasciare la classe (o di trasferirsi in un'altra scuola) o di scavare in profondità.e di ritrovare la passione iniziale per l'insegnamento.

I segni del quarto livello sono i seguenti:

  • Sensazione di stanchezza ogni giorno (comprese le vacanze e l'estate)
  • Drastico aumento dei giorni di malattia/giornate di salute mentale
  • Mancanza di ottimismo per la carriera e la vita personale
  • Sintomi fisici insolitamente frequenti (raffreddore/infiammazione, malattie legate allo stress, ricoveri ospedalieri)

Non tutte le speranze sono perse al quarto livello, ma è fondamentale agire prima che la salute si deteriori ulteriormente. In questa fase, la definizione delle priorità e la ricerca di uno scopo sono due strategie incredibilmente utili.

Non è mai troppo presto per combattere il burnout. Ovunque vi troviate in questa scala, provate ad applicare queste strategie per proteggere il vostro benessere e la vostra carriera.

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.