Ridefinire il ruolo dell'insegnante: una professione dalle mille sfaccettature

 Ridefinire il ruolo dell'insegnante: una professione dalle mille sfaccettature

Leslie Miller
Credito: Mark Ulriksen

Immaginate una scuola in cui l'insegnamento sia considerato una professione piuttosto che un mestiere. Il ruolo degli insegnanti nell'educazione di un bambino - e nella cultura americana - è cambiato radicalmente. L'insegnamento differisce dalle vecchie pratiche di "mostra e racconta" come le moderne tecniche mediche differiscono da pratiche come l'applicazione di sanguisughe e salassi.

L'istruzione non consiste principalmente nel fare lezione agli studenti che siedono in fila ai banchi, ascoltando e registrando doverosamente ciò che sentono, ma offre a ogni bambino un'esperienza di apprendimento ricca, gratificante e unica. L'ambiente educativo non è limitato alla classe, ma si estende alla casa, alla comunità e al mondo. L'informazione non è legata principalmente alibri; è disponibile ovunque in bit e byte.

Guarda anche: 5 principi per una gestione eccellente della classe

Gli studenti non sono consumatori di fatti, ma creatori attivi di conoscenza. Le scuole non sono solo strutture di mattoni, ma centri di apprendimento permanente. E, soprattutto, l'insegnamento è riconosciuto come una delle scelte professionali più impegnative e rispettate, assolutamente vitale per la salute sociale, culturale ed economica della nostra nazione.

Oggi si stanno piantando i semi di una trasformazione così drastica nel campo dell'istruzione: sotto la spinta di una massiccia rivoluzione della conoscenza, della tecnologia dell'informazione e della domanda pubblica di un apprendimento migliore, le scuole a livello nazionale si stanno lentamente ma inesorabilmente ristrutturando.

A fare da apripista sono migliaia di insegnanti che stanno ripensando ogni aspetto del loro lavoro: il rapporto con gli studenti, con i colleghi e con la comunità; gli strumenti e le tecniche che utilizzano; i loro diritti e le loro responsabilità; la forma e il contenuto del programma di studi; quali standard fissare e come valutare se vengono raggiunti; la loro preparazione come insegnanti e la loro costante professionalità.In breve, gli insegnanti stanno reinventando se stessi e la loro professione per servire meglio le scuole e gli studenti.

Nuove relazioni e pratiche

Tradizionalmente, l'insegnamento era una combinazione di distribuzione di informazioni, cura dei bambini e selezione degli studenti con inclinazioni accademiche dagli altri. Il modello alla base della scuola era una fabbrica di istruzione in cui gli adulti, pagati con salari orari o giornalieri, tenevano i giovani di pari età seduti per lezioni e test standardizzati.

Agli insegnanti veniva detto cosa, quando e come insegnare. Erano tenuti a educare ogni studente esattamente nello stesso modo e non erano ritenuti responsabili quando molti non imparavano. Ci si aspettava che insegnassero con gli stessi metodi delle generazioni passate e qualsiasi deviazione dalle pratiche tradizionali era scoraggiata dai supervisori o proibita da una miriade di leggi e regolamenti in materia di istruzione. Così, molti insegnantiSi sono limitati a stare davanti alla classe e a tenere le stesse lezioni anno dopo anno, diventando sempre più grigi e stanchi di non poter cambiare quello che facevano.

Molti insegnanti di oggi, tuttavia, sono incoraggiati ad adattarsi e ad adottare nuove pratiche che riconoscono sia l'arte che la scienza dell'apprendimento. Comprendono che l'essenza dell'educazione è una stretta relazione tra un adulto competente e premuroso e un bambino sicuro e motivato. Comprendono che il loro ruolo più importante è quello di conoscere ogni studente come individuo, al fine di comprenderne le caratteristiche.esigenze uniche, stile di apprendimento, background sociale e culturale, interessi e capacità.

Questa attenzione alle qualità personali è tanto più importante in quanto l'America continua a diventare la nazione più pluralista del pianeta: gli insegnanti devono impegnarsi a relazionarsi con giovani di molte culture, compresi quelli che, con l'insegnamento tradizionale, avrebbero potuto abbandonare il sistema educativo o esserne costretti.

Il loro compito è quello di consigliare gli studenti mentre crescono e maturano, aiutandoli a integrare la loro crescita sociale, emotiva e intellettuale, in modo che l'unione di queste dimensioni, a volte separate, produca le capacità di ricercare, comprendere e utilizzare la conoscenza, di prendere decisioni migliori nella loro vita personale e di dare il proprio contributo alla società.

Invece di vedersi solo come maestri di materie come la storia, la matematica o le scienze, gli insegnanti capiscono sempre di più che devono anche ispirare l'amore per l'apprendimento.

In pratica, questo nuovo rapporto tra insegnanti e studenti assume la forma di un diverso concetto di istruzione. La sintonizzazione sul modo in cui gli studenti apprendono realmente spinge molti insegnanti a rifiutare l'insegnamento basato principalmente su lezioni frontali a favore di un insegnamento che sfida gli studenti ad assumere un ruolo attivo nell'apprendimento.

Non considerano più il loro ruolo principale come quello di re o regina della classe, un dittatore benevolo che decide cosa è meglio per gli impotenti affidati alle loro cure, ma hanno scoperto che ottengono maggiori risultati se adottano il ruolo di guide educative, facilitatori e co-apprendenti.

Gli insegnanti più stimati hanno scoperto come far partecipare gli studenti al processo educativo in modo appassionato, offrendo loro avventure educative partecipative e basate su progetti. Sanno che, per far sì che gli studenti si assumano veramente la responsabilità della propria istruzione, il programma di studio deve essere collegato alla loro vita, le attività di apprendimento devono coinvolgere la loro naturale curiosità e le valutazioni devono essere effettuate in base alle loro esigenze.misurare i risultati reali ed essere parte integrante dell'apprendimento.

Gli studenti lavorano meglio quando gli insegnanti danno loro un ruolo nel determinare la forma e il contenuto del loro percorso scolastico, aiutandoli a creare i loro piani di apprendimento e a decidere i modi in cui dimostreranno di aver effettivamente appreso ciò che avevano deciso di imparare.

Il lavoro quotidiano di un insegnante, più che trasmettere contenuti, sta diventando quello di progettare e guidare gli studenti attraverso opportunità di apprendimento coinvolgenti. La responsabilità più importante di un educatore è quella di cercare e costruire esperienze educative significative che permettano agli studenti di risolvere i problemi del mondo reale e di dimostrare di aver appreso le grandi idee, le potenti abilità e le abitudini mentali eIl risultato è che le conoscenze astratte e inerti che gli studenti erano soliti memorizzare da polverosi libri di testo prendono vita partecipando alla creazione e all'ampliamento di nuove conoscenze.

Nuovi strumenti e ambienti

Una delle forze più potenti che stanno cambiando il ruolo degli insegnanti e degli studenti nell'istruzione è la nuova tecnologia. Il vecchio modello di istruzione era basato sulla scarsità di informazioni: gli insegnanti e i loro libri erano oracoli di informazioni, che diffondevano la conoscenza a una popolazione che aveva pochi altri modi per ottenerla.

Ma il mondo di oggi è inondato di informazioni provenienti da una moltitudine di fonti cartacee ed elettroniche. Il compito fondamentale dell'insegnamento non è più quello di distribuire fatti, ma di aiutare i bambini a imparare a usarli sviluppando le loro capacità di pensare in modo critico, di risolvere problemi, di formulare giudizi informati e di creare conoscenze che vadano a beneficio sia degli studenti che della società. Liberati dalla responsabilità di essereGli insegnanti hanno più tempo per lavorare a tu per tu o con piccoli gruppi di studenti.

Sebbene in molti luoghi sia ancora la norma isolare gli insegnanti in stanze di cemento con alunni classificati per età che ruotano nelle classi ogni ora durante il semestre - o ogni anno, nel caso della scuola elementare - questo paradigma viene abbandonato in un numero sempre maggiore di scuole che voglionoper dare agli insegnanti il tempo, lo spazio e il sostegno necessari per svolgere il proprio lavoro.

I periodi e i giorni scolastici prolungati, così come la riorganizzazione dei programmi annuali, sono tutti modi per evitare di ridurre l'apprendimento in parti spesso arbitrarie basate su un tempo limitato. Inoltre, piuttosto che raggruppare in modo inflessibile gli studenti in base all'età, molte scuole presentano classi miste in cui gli studenti trascorrono due o più anni con gli stessi insegnanti.

Guarda anche: Dos e don't delle decorazioni per la classe

Inoltre, i gruppi di abilità, da cui raramente riescono a liberarsi coloro che sono giudicati meno dotati, sono messi in discussione dalla consapevolezza che gli attuali test standardizzati non misurano molte abilità o non tengono conto dei diversi modi in cui le persone imparano meglio.

Una delle innovazioni più importanti nell'organizzazione didattica è l'insegnamento in team, in cui due o più educatori condividono la responsabilità di un gruppo di studenti. Ciò significa che un singolo insegnante non deve più essere tutto per tutti gli studenti. Questo approccio consente agli insegnanti di applicare i loro punti di forza, interessi, competenze e abilità al massimo effetto, sapendo che i bambini non soffrirannodalle loro debolezze, perché c'è qualcuno con un'altra serie di capacità a sostenerle.

Per professionalizzare veramente l'insegnamento, infatti, è necessario differenziare ulteriormente i ruoli che un insegnante può ricoprire. Proprio come un buon studio legale ha un mix di associati, junior partner e senior partner, le scuole dovrebbero avere un maggior numero di insegnanti che hanno livelli di responsabilità appropriati in base alle loro capacità e ai loro livelli di esperienza. Inoltre, proprio come gran parte del lavoro di un avvocato avviene al di fuori dell'aula di tribunale.Anche se il lavoro di un insegnante si svolge al di fuori dell'aula, dobbiamo riconoscere che gran parte del suo lavoro si svolge al di fuori dell'aula.

Nuove responsabilità professionali

Oltre a ripensare la loro responsabilità primaria come direttori dell'apprendimento degli studenti, gli insegnanti stanno assumendo altri ruoli nelle scuole e nella loro professione, collaborando con i colleghi, i familiari, i politici, gli accademici, i membri della comunità, i datori di lavoro e altri per stabilire standard chiari e ottenibili per le conoscenze, le competenze e i valori che dovremmo aspettarci che i bambini americani acquisiscano.Partecipano al processo decisionale quotidiano nelle scuole, lavorano fianco a fianco per stabilire le priorità e affrontano i problemi organizzativi che influiscono sull'apprendimento degli studenti.

Molti insegnanti dedicano anche del tempo alla ricerca su varie questioni di efficacia educativa che ampliano la comprensione delle dinamiche dell'apprendimento. Inoltre, un numero sempre maggiore di insegnanti dedica del tempo al tutoraggio dei nuovi membri della loro professione, assicurandosi che i diplomati della scuola di formazione siano davvero pronti per le complesse sfide delle aule scolastiche di oggi.

Reinventare il ruolo degli insegnanti all'interno e all'esterno delle classi può portare a scuole significativamente migliori e a studenti più istruiti. Ma anche se le radici di questo miglioramento stanno prendendo piede nelle scuole di oggi, hanno bisogno di un'alimentazione continua per crescere e trasformare veramente il panorama dell'apprendimento in America. Il resto di noi - politici e genitori, sovrintendenti e membri dei consigli scolastici, datori di lavoroe i docenti delle scuole di formazione - devono anche essere disposti a ripensare il nostro ruolo nell'istruzione per dare agli insegnanti il sostegno, la libertà e la fiducia di cui hanno bisogno per svolgere il lavoro essenziale di educare i nostri bambini.

Judith Taack Lanier è un illustre professore di educazione presso la Michigan State University.

Leslie Miller

Leslie Miller è un'educatrice esperta con oltre 15 anni di esperienza di insegnamento professionale nel campo dell'istruzione. Laureata in Pedagogia, ha insegnato nelle scuole elementari e medie. Leslie è una sostenitrice dell'utilizzo di pratiche basate sull'evidenza nell'istruzione e ama ricercare e implementare nuovi metodi di insegnamento. Crede che ogni bambino meriti un'istruzione di qualità ed è appassionata di trovare modi efficaci per aiutare gli studenti ad avere successo. Nel tempo libero, Leslie ama fare escursioni, leggere e trascorrere del tempo con la famiglia e gli animali domestici.